Posts contrassegnato dai tag ‘World Bodypainting Festival’

E’ l’evento di punta per gli appassionati e professionisti del bodypainting, che ogni anno si tiene in Luglio a Pörtschach, località turistica affacciata sullo splendido lago Wörthersee (Austria).
Aerografo, spugna e pennello, effetti speciali, facepainting e fluo sono le prinicipali categorie che trovano spazio al festival, nelle quali si cimentano più di 300 artisti provenienti da oltre 42 nazioni.
La musica è anch’essa protagonista dell’intero evento, che offre ai visitatori una serie di concerti sia diurni che serali, in aggiunta allo spettacolo dei corpi dipinti.
Per il 9° anno consecutivo ho preso parte al World Bodypainting Festival nella categoria “Airbrush” e in questa occasione ho avuto come modelle Giulia e Alessia, con le quali avevo già lavorato in precedenza ma che per la prima volta presenziavano al mondiale di bodypainting. Ad aiutarmi per la parte “logistica/acconciature” vi era come sempre Franco Vanzani, ormai un “veterano” dell’evento.
I temi scelti per questa edizione 2014 tenutasi nel w-end dal 4 al 6 Luglio erano “Pop Art” per il primo giorno di selezione e “Artificial Intelligence” per le finali del concorso.
Dato il gran numero di partecipanti nelle diverse categorie, le selezioni come d’abitudine si sono tenute al Venerdi (per spugna e pennello) ed al Sabato (per Aerografo ed effetti speciali), mentre la Domenica, giornata conclusiva del concorso, è stata dedicata alle finali (di tutte le categorie).
La classifica parziale del Sabato, annunciata a fine giornata dal palco principale, ci ha visti al terzo posto in classifica, posizione che abbiamo mantenuto anche nella giornata finale tenutasi la Domenica, preceduti da Kris Bulow (DE) e al primo posto da Alex Hansen (BR).
A conti fatti avendo preparato davvero tutto il lavoro in una sola settimana a causa dei miei altri impegni artistici, sono ben soddisfatto di aver mantenuto un posto sul podio del World Bodypainting Festival, podio che raggiungo per la quarta volta nelle ultime cinque edizioni.
Mi manca ancora un eventuale primo posto in classifica da raggiungere, spero il prossimo anno di arrivare preparato per questo scopo, in attesa dei nuovi temi vi lascio intanto alle fotografie dell’evento appena trascorso.

108_Flavio_Bosco_2 108_Flavio_Bosco_3 108_Flavio_Bosco_4 108_Flavio_Bosco_6 108_Flavio_Bosco_1 109_Flavio_Bosco_1109_Flavio_Bosco_2 109_Flavio_Bosco_3 109_Flavio_Bosco_4

Alla prossima!
http://www.fb-airbrush-art.it

Flavio Bosco - Bodypainting

Correva l’anno 2006 quando per la prima volta mi lanciai nell’avventura del World Bodypainting Festival, il più importante concorso al mondo dedicato al bodypainting e che ogni anno dal 1998 si tiene in Austria (www.bodypainting-festival.com).

Intenzionato a partecipare nella categoria aerografo ma senza mai aver prima preso parte ad alcun concorso minore di questo genere, presentai al mio esordio questo lavoro, realizzato con una modella fornita dall’organizzazione e proveniente da Atlanta. 

2006_06B_Flavio_Bosco_Aerografia_World_Bodypainting_Festival copia  2006_06A_Flavio_Bosco_Aerografia_World_Bodypainting_Festival copia - Copia

Inizialmente ero molto carico…..ma alla fine così come ero partito, rientrai a casa, da solo con la macchina stracarica di cose che pensavo potessero servirmi ma che non sono servite e con poca voglia di rilanciarmi nel settore del bodypainting, visto il risultato ottenuto che non era stato dei migliori, complice anche la mia iniziale inesperienza.

Fortunatamente, il tempo ed una serie di importanti coincidenze sistemarono le cose, così più…

View original post 987 altre parole

Il 23-24 Novembre scorso, presso il centro esposizioni a Lugano (CH) si è tenuta la prima edizione dello Swiss Bodypainting Art Festival, concorso evento dedicato al bodypainting in tutte le sue forme.

Slide_Iscrizioni_it

Come anticipato in un precedente articolo, qui la precisione e l’organizzazione Svizzera l’hanno fatta da padrone, in uno show a mio parere nato “già grande”.

La collaborazione con la WBA e la presenza di strutture ed un service all’avanguardia mi hanno quasi dato l’impressione di trovarmi sul palco dei mondiali di bodypanting (che frequento ogni anno dal 2006) anzichè alla prima edizione di un festival che, se questo è solo l’inizio, farà sicuramente grandi numeri.

Come per tutte le prime edizioni la presenza di pubblico può diventare un incognita e qui va certamente sommata al fatto che eventi di questo genere e portata in Svizzera è la prima volta che si tengono, sebbene al Sabato la presenza che più si è fatta sentire era quella degli addetti ai lavori, già la Domenica i padiglioni della fiera erano ben popolati di pubblico e curiosi.

Il materiale video e fotografico raccolto, la qualità delle immagini e dei risultati nonchè la già buona presenza di painters per questa prima edizione contribuiranno sicuramente ad una edizione 2014 del festival dalle più rosee prospettive, a mio parere il numero di concorrenti potrebbe anche raddoppiare.

In tutto questo contesto, ho preso parte personalmente partecipando nella categoria “bodypainting con aerografo” e riuscendo a portare a casa un primo posto in classifica, con mia grande soddisfazione ed anche della modella, Elisa, che ha lavorato con me e per la prima volta in un concorso di bodypainting.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_9      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_8

Il tema seguito per il dipinto su corpo era “Rinascimento”…come spesso accade l’interpretazione che si può dare al lavoro è ampia e comunque contribuisce al punteggio finale ottenuto.

La cosa bella per un artista che partecipa a questo tipo di concorsi bodypainting, è la libertà di esprimersi come meglio crede e personalmente io cerco sempre di partire ad interpretare il tutto secondo i miei gusti in tema di disegno, che vedono spesso l’uso di molti colori sfumati e la presenza di ritratti animali o umani.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_2      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_1

I disegni rappresentati sul corpo devono avere un “filo conduttore” ed una storia che gli dia ragione di esistere, il lavoro completato viene presentato ad una giuria di esperti del settore ai quali ne va spiegato il significato.

A seguito di questo primo posto ottenuto e soprattutto per far capire che dietro ai lavori di questo tipo c’è a volte un pensiero ed uno studio ben lontano dall’assai diffuso modo di vedere quest’arte (spesso associata al nudo e chissà quale altra fantasia erotica), vi riporto qui di seguito la spiegazione ed ovviamente le immagini del mio lavoro.

Il tema del “Rinascimento” lo ho interpretato in questo bodypainting in maniera ampia e non strettamente legata al periodo storico tra il XIV e XVI secolo. Da questo ho però ripreso i significati originari della parola connessi alla “rinascita” (in quel caso artistica) e “riscoperta” (che fu dei grandi classici dell’arte antica). E’ infatti sul significato di queste due parole “rinascita” e “riscoperta” che verte tutto il mio lavoro, applicate però alle fasi della vita sia umana che animale. Ogni essere vivente durante la sua vita cambia in continuazione, fa nuove scoperte ed in certi casi rinasce a tutti gli effetti, fisicamente o anche spiritualmente.

A simboleggiare ciò per il mondo animale ho scelto una farfalla che nella sua vita dapprima è bruco, poi diventa crisalide ed infine farfalla vivendo in queste fasi una vera e propria “rinascita”.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_4

Parallelamente e per gli esseri umani, la cui mente è in continuo cambiamento, più che di rinascita è giusto parlare di “riscoperta” della vita, vista da nuovi punti di vista man mano che si cresce.

Ecco quindi che il bambino (associato al bruco) dipende dalla madre come il bruco stesso dipende dalla pianta, l’adolescente (associato alla crisalide) non vede l’ora di liberarsi dai vincoli e diventare adulto e libero. La persona adulta (associata alla farfalla) è finalmente libera di prendere decisioni e di scegliere la sua strada, come la farfalla è libera di volare. Tutte queste fasi sono gestite dal tempo che trascorre, rappresentato sulla parte frontale dal girasole con all’interno i numeri di un orologio.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_5      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_6

Nella parte posteriore del corpo lo stesso tempo ed un volto segnato da crepe ci ricordano che tutto è destinato a finire, come nel passaggio dal giorno (nella parte frontale del disegno) alla notte (qui rappresentata da colori scuri e da una farfalla notturna).

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_7

Tutto questo, realizzato completamente con l’aerografo, spero smentisca l’idea a volte ancora presente che il bodypainting non è una forma d’arte a tutti gli effetti, anzi oserei dire che è la più completa e contemporaneamente antica/moderna delle forme d’arte dove pittura, danza ed uso del corpo nonchè fotografia si ritrovano in una cosa sola.

 Alla prossima…;)

www.fb-airbrush-art.it

 Slide_Iscrizioni_it

Prenderò parte il 23-24 Novembre alla prima edizione dello Swiss Bodypainting Art Festival che si terrà presso il centro congressi a Lugano-Svizzera.

L’evento vede il supporto organizzativo del World Bodypainting Festival, ciò significa che molti saranno i nomi importanti a partecipare e che la ricetta vincente di colore,musica arte e spettacolo non mancherà di accontentare tutti i presenti.

La categoria ad aerografo, nella quale competerò, è in programma per Domenica 24 Novembre.

Tutti i dettagli sul programma e orari li potete trovare sul sito www.swissbodypainting.ch

Al sabato presso lo stand espositori Vyrus, nota casa motociclistica che darà supporto all’evento, in team con le mie colleghe Elena Tagliapietra e Fiorella Scatena (www.colorsensation.it) faremo una dimostrazione di bodypainting e contemporaneamente di custom-painting dato che mi occuperò di aerografare una delle moto presenti, il tutto in sintonia con il lavoro sui modelli.

Vi lascio al trailer ufficiale dell’evento e per chi ne avrà la possibilità, ci vedremo a Lugano!

Alla prossima…

www.fb-airbrush-art.it

Vi presento in questo articolo un lavoro realizzato qualche tempo fa in occasione di un evento tenutosi a Parigi, presso lo storico negozio della Make Up For Ever. Qui sono intervenuto assieme alle mie due colleghe Elena Tagliapietra e Fiorella Scatena, entrambe make-up artist e bodypainter titolate, con le quali collaboro in caso di grossi eventi . Il nostro gruppo, “Colorsensation bodypainting team” è specializzato nelle 3 principali tecniche del bodypainting ovvero spugna/pennello, aerografo ed effetti speciali, tecniche che ognuno in occasione di questo evento, ha dimostrato su una propria modella.

4_colorsensation+bodypainting+paris

Il tema scelto essendo ai primi di Novembre era legato ad Halloween e lo ho sviluppato sulla mia modella secondo i miei gusti, ovvero con l’utilizzo di diversi colori tra loro sfumati, la riproduzione/interpretazione di ritratti umani e di animali e l’uso di una grafica bilanciata a fare da contorno.

2_Flavio+Bosco+Bodypainting+Make+up+forever+Paris    1_Flavio+Bosco+Bodypainting+Make+up+forever+Paris    3_Flavio+Bosco+Bodypainting+Make+up+forever+Paris

Il tempo richiesto per realizzare il tutto, è stato di circa 3 ore e mezzo, utilizzando nel mio caso esclusivamente la tecnica dell’aerografo e alla presenza degli invitati alla serata, che incuriositi oltre a volersi fotografare accanto alla modella, hanno anche approfittato per farmi alcune domande sulla creazione del lavoro.

Abbiamo quindi catturato le attenzioni dei presenti con le nostre creazioni per questa storica azienda del settore make-up, il risultato è stato d’effetto e non è passato di certo inosservato 😉

Make+up+forever+bodypainting

Per un approfondimento su questo ed altri nostri lavori di team, vi rimando al nostro sito web www.colorsensation.it

E’ l’evento di punta per gli appassionati e professionisti del bodypainting, che ogni anno si tiene in Luglio a Pörtschach am Wörthersee (Austria).

Aerografo, spugna e pennello, effetti speciali, facepainting e fluo sono le prinicipali categorie che trovano spazio al festival, nelle quali si cimentano più di 300 artisti provenienti da oltre 42 paesi.

La musica è anch’essa protagonista dell’intero evento, che offre ai visitatori una serie di concerti sia diurni che serali, in aggiunta allo spettacolo dei corpi dipinti.

Per l’ottavo anno consecutivo vi ho preso parte nella categoria Aerografo e in compagnia del mio team di collaboratori ed amici. A farmi da modella per entrambi i giorni del concorso la carissima Consuelo, ad aiutarmi nel lavoro il grande Giorgio Uccellini da Wolverhampton (UK) e per la parte “logistica/acconciature” vi erano Franco e Cristina.

I temi scelti per questa edizione 2013 erano “Planet Food” per il primo giorno di selezione e “Holy Geometry” per le finali del concorso.

Dato il gran numero di partecipanti nelle diverse categorie, le selezioni come d’abitudine si sono tenute al Venerdi ed al Sabato, mentre la Domenica, giornata conclusiva del concorso, è stata dedicata alle finali.

La classifica parziale del Sabato, annunciata a fine giornata dal palco principale, ci ha visti nuovamente al primo posto in classifica, così come era successo anche l’anno precedente, quasi incontenibile la nostra gioia! Siamo davvero carichi e speriamo vivamente a questo giro di poter strappare anche la vittoria finale, con l’impegnativo lavoro previsto per la Domenica in finale.

Dopo una giornata davvero piena e che ci ha messo alla prova, concludo il lavoro così come volevo che fosse, ma il tutto non è purtroppo bastato a mantenere il primo posto in classifica, nel risultato finale scivoliamo infatti al seconco posto, preceduti da Scott Fray (USA) e seguiti da Peter Tornster (DE). A conti fatti confermo per il secondo anno consecutivo il titolo di vice campione, non male veramente, certo che essere li a due passi dal gradino più alto del podio per due anni di fila e non raggiungerlo un pò di amaro in bocca lo lascia.

Toccherà rimboccarsi le maniche per il prossimo anno, ci aspetta un altra maratona del colore, in attesa dei nuovi temi e delle nuove date approfitto per riordinare un pò le idee e vi lascio intanto alle foto dell’evento appena trascorso.

Colorati Saluti

www.fb-airbrush-art.it

Immagine

Torna nel centro lacustre, sabato 13 luglio, l’ottava edizione dell’Italian BodyPainting

Festival, il festival dei corpi dipinti. La macchina organizzativa è da tempo al lavoro.

“Insieme alla direzione artistica, composta da Elena Tagliapietra, Fiorella Scatena e

Flavio Bosco”, sottolinea Enrico Bianchini patron della manifestazione, “stiamo definendo gli ultimi particolari”.

Anche quest’anno la giuria tecnica sarà di tutto rispetto, composta da professionisti

del settore: dall’austriaco Alex Barendregt, organizzatore del World Bodypainting Festival, al lussemburghese Mike Shane, noto performer di bodypainting, dalla bulgara

Bella Volen, pittrice e bodypainter di fama internazionale, al vincitore della passata

edizione, Matteo Arfanotti. Una giuria che sarà integrata da quella popolare, grazie al

voto che potrà essere espresso per SMS al numero 4883888.

“Sarà ancora il parco di Villa Carrara Bottagisio”, afferma il sindaco di Bardolino Ivan

De Beni, “ad ospitare sabato 13 luglio il festival. Abbiamo voluto fortemente questo

evento perché è a tutti gli effetti l’unico e vero campionato italiano dei corpi dipinti.

Un contest che si fregia per il secondo anno consecutivo del patrocinio del World Bodypainting Association”.

Largo spazio sarà dato ai fotografi che riprenderanno con i loro scatti gli artisti e le

modelle. Legato al festival anche un concorso fotografico per amatori e professionisti.

Non mancherà la mostra fotografica a tema corpi dipinti.

“La partecipazione l’anno scorso di artisti e fotografi provenienti da Australia, Brasile,

Spagna, Germania, Svizzera, Austria”, ricorda il presidente degli Albergatori di Bardolino Enrico Padovani, “ha aumentato l’importanza promozionale che può avere in future questa manifestazione per il settore turistico di Bardolino e del territorio”.

Il Festival ha il sostegno di sponsor tecnici come Kryolan e Aerografia.eu per la parte

legata al bodypainting, e di Canon, Aproma e Newfreephoto per il concorso fotografico.

E come ogni anno, molti anche gli Enti che patrocineranno l’Evento,

dall’Amministrazione Comunale di Bardolino e Fondazione Bardolino TOP, alla Provincia di Verona, alla Camera di Commercio di Verona, per finire alla Regione Veneto. “E non mancherà il sostegno anche del nostro Ente”, precisa il presidente del Consorzio Lago di Garda è… Paolo Artelio, “convinti che fare sistema in questo momento possa contribuire ad uscire al più presto da questo difficile periodo”.

www.italianbodypaintingfestival.it