Posts contrassegnato dai tag ‘aeropenna’

004 corso+aerografia+milano

Riprendono i miei corsi base di aerografia individuali, indirizzati a chi vuole per la prima volta affacciarsi a questa tecnica pittorica.

I corsi, della durata di due giorni (18 ore), hanno come scopo quello di fornire le informazioni necessarie per il corretto utilizzo dell’aerografo e degli accessori ad esso correlati.

002 corso+aerografia+milano

L’aerografo non è una “bacchetta magica”, ma uno strumento che va anzitutto conosciuto e solo dopo aver imparato a “domarlo” arriveranno i primi risultati.

005 corso+aerografia+milano

I corsi che propongo sono individuali, allo scopo di poter esclusivamente seguire l’allievo sia durante che, in caso di dubbi da risolvere, anche dopo il corso.

Il corso tipo è così suddiviso:

PRIMO GIORNO

-presentazione dell’aerografo nelle sue varie versioni (azione singola, doppia azione indipendente, doppia azione controllata) breve storia relativa alla sua nascita ed utilizzo.

-presentazione degli accessori correlati all’uso dell’ aerografo (compressori, innesti e tubi aria, supporti, accessori per la pulizia e manutenzione dello strumento)

-presentazione delle varie tipologie di colori utilizzabili con l’aerografo.

010 corso+aerografia+milano

-smontaggio e rimontaggio completo di un aerografo, con visione delle differenze principali tra i vari modelli.

012 corso+aerografia+milano

-prove pratiche su carta da disegno, volte al controllo dello strumento (realizzazione di linee, punti, campiture, sfumature, forme geometriche piane e tridimensionali).

-confronto tra un utilizzo corretto dell’aerografo ed uno scorretto, con visione dei risultati che ne conseguono.

SECONDO GIORNO

-scelta di un soggetto da rappresentare su carta da disegno

-scelta degli accessori utili ed affiancabili all’aerografo per la colorazione del disegno (matite, gomme, mascherine mobili, mascherine fisse, materiali di uso comune utilizzabili per la creazione di effetti)

011 corso+aerografia+milano

-colorazione del soggetto da parte dell’allievo, con particolare attenzione per la stesura dei colori, la creazione di ombre ed alteluci, l’utilizzo di tecniche base ed accessori per la creazione di effetti particolari.

008 corso+aerografia+milano

007 corso+aerografia+milano

Il corso si svolgerà a Cambiago (MI), a 2 Km dall’uscita casello autostradale Cavenago Cambiago su A4 Milano-Venezia e a 5 km dalla stazione della metropolitana MM2 Gessate.

La durata è di due giorni consecutivi (Sabato-Domenica) o in alternativa diviso in due Sabati consecutivi.

Possibilità di pernotto entro 1 km dalla sede del corso.

Trattandosi di un corso individuale e su prenotazione, le date vengono concordate direttamente in base agli impegni del periodo.

L’allievo avrà a disposizione presso il mio laboratorio tutto il materiale necessario per lavorare nei 2 giorni di corso ed il vantaggio di essere esclusivamente seguito nell’apprendimento di questa tecnica.

                    016 corso+aerografia+milano     015 corso+aerografia+milano

013 corso+aerografia+milano

Se interessati e per ricevere ulteriori dettagli potete inviare una mail a flavio.fb@hotmail.it

Grazie

Flavio Bosco

www.fb-airbrush-art.it

Flavio Bosco - Bodypainting

Correva l’anno 2006 quando per la prima volta mi lanciai nell’avventura del World Bodypainting Festival, il più importante concorso al mondo dedicato al bodypainting e che ogni anno dal 1998 si tiene in Austria (www.bodypainting-festival.com).

Intenzionato a partecipare nella categoria aerografo ma senza mai aver prima preso parte ad alcun concorso minore di questo genere, presentai al mio esordio questo lavoro, realizzato con una modella fornita dall’organizzazione e proveniente da Atlanta. 

2006_06B_Flavio_Bosco_Aerografia_World_Bodypainting_Festival copia  2006_06A_Flavio_Bosco_Aerografia_World_Bodypainting_Festival copia - Copia

Inizialmente ero molto carico…..ma alla fine così come ero partito, rientrai a casa, da solo con la macchina stracarica di cose che pensavo potessero servirmi ma che non sono servite e con poca voglia di rilanciarmi nel settore del bodypainting, visto il risultato ottenuto che non era stato dei migliori, complice anche la mia iniziale inesperienza.

Fortunatamente, il tempo ed una serie di importanti coincidenze sistemarono le cose, così più…

View original post 987 altre parole

Dopo una breve pausa, eccomi con un nuovo articolo che parla di bodypainting legato ad attività di promozione commerciale e turistica, come già descritto altre volte il bodypainting viene spesso usato per attrarre l’attenzione a scopo promozionale soprattutto in contesti quali le fiere.

In questo specifico caso io e le mie colleghe Elena Tagliapietra e Fiorella Scatena (www.colorsensation.it) siamo stati chiamati ad intervenire presso lo stand del Veneto alla BIT, Borsa Internazionale del Turismo di Milano.

scan 10005_MOD

Il tema era la promozione delle Dolomiti, diventate da poco patrimonio mondiale dell’UNESCO e per celebrare tale evento presso la fiera, gli organizzatori hanno pensato di inserire anche un momento dedicato al bodypainting.

Le modelle da dipingere erano quattro e su di esse, parzialmente vestite con abiti tipicamente alpini e per il resto dipinte, dovevano essere raffigurate sia la scritta Dolomiti che la stessa catena montuosa.

scan 10004_MOD

Nel backstage per tutta la mattina abbiamo lavorato incessantemente al fine di poter presentare le ragazze sul palco all’orario stabilito. Il risultato del nostro lavoro di team lo potete vedere nelle fotografie qui pubblicate, sono state utilizzate per l’occasione tecniche quali bodypainting con aerografo, make-up ed effetti speciali.

scan 10003_MOD

Un lavoro questo che ha unito le mie grandi passioni per l’arte del bodypainting e per la montagna, a conclusione di tutto e con nostro piacere, anche una rivista specializzata del settore ha dedicato un articolo alle Dolomiti facendo comparire il nostro lavoro.

scan 10001_MOD

scan 10002_MOD

Altre informazioni sul nostro team potete trovarle nel sito www.colorsensation.it

Alla prossima

Flavio Bosco

156141_224181784383607_1144779402_nI prossimi 1 e 2 Febbraio 2014 sarò presente alla prima edizione del Winter BodyArt Festival, convention dedicata al bodypainting che si terrà in Toscana presso la fiera di Marina di Carrara.

Grazie all’invito degli organizzatori, Sabato 1 Febbraio terrò ai presenti un workshop di bodypainting con aerografo illustrando le tecniche base allo scopo di fornire utili informazioni ai partecipanti, che per la prima volta si cimenteranno per l’appunto con quest’arte.

Lo stesso giorno a seguire terranno lezioni sulle varie tecniche del bodypainting artisti di fama internazionale quali Margi Kanter da Chicago (USA), Nick Wolfe da Orlando (USA), Matteo Arfanotti (Italia), Albert Erwin Greis (Germania), Kristina Elizarova (Russia). Indubbiamente è un grande onore per me poter partecipare affianco ad altrettanti importanti nomi della scena internazionale del bodypainting e portare in mostra la tecnica nella quale sono specializzato, ovvero l’aerografia.

L’evento è impostato come convention ed accanto alla parte didattica e dimostrativa del Sabato, vi sarà in programma  Domenica un concorso diviso nelle principali categorie quali pennello e spugna, aerografo, facepainting.

Qui, assieme agli altri insegnanti farò parte della giuria chiamata a valutare le opere in concorso nelle due giornate. Si prospetta un w-end interessante sul quale a seguire e come sempre su questo mio blog, pubblicherò un articolo e diverse foto in merito.

Vi lascio al sito web dell’evento www.winterbodyartfestival.com dove potrete trovare tutte le informazioni del caso.

 Alla prossima!

www.fb-airbrush-art.it

Il bodypainting quale mezzo promozionale ritengo sia tra i più efficaci ed in grado di unire arte, bellezza e non per ultimo un messaggio, un brand o logo che in particolari contesti, quali ad esempio quello fieristico hanno bisogno di essere messi in particolare risalto.

Bodypainting+Bike+Expo+Show+1    Bodypainting+Bike+Expo+Show+2

In questi contesti soprattutto, la persona o le persone scelte come modelli bodypainting, nonchè l’artista al lavoro in pubblico, catalizzano l’attenzione dei passanti, la maggior parte dei quali è incuriosita o vede per la prima volta in diretta questo tipo di forma d’arte.

Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+9    Bodypainting+Bike+Expo+Show+8

Nel bodypainting fatto a scopo promozionale o commerciale in contesti espositivi, spesso tutto ruota attorno al brand dell’azienda che ospita l’artista e l’opera o le opere create devono a mio parere rifarsi a questo, sia in termini di grafica, che di colori, nonchè di loghi, quest’ultimi riproducibili in maniera fedele sul corpo.

Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+6    Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+5

Bodypainting+Bike+Expo+Show+3    Bodypainting+Bike+Expo+Show+4

Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+2    Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+1

I visitatori degli eventi fieristici, spesso armati di smartphone o macchine fotografiche sono sempre pronti a scattare foto da riportare a casa ma ancor più spesso da condividere grazie alle nuove tecnologie, ecco quindi che un corpo dipinto a dovere secondo l’immagine dell’azienda committente diventa molto efficace a livello pubblicitario.

Bodypainting+Lido+Venezia+Blu+Mare+1    Bodypainting+Lido+Venezia+Blu+Mare+2

Sicuramente chi tra le aziende avrà il “coraggio” di optare per una scelta artistica e pubblicitaria di questo tipo, non ne resterà delusa e potrà distinguersi dalle altre anche in fatto di apprezzamento della creatività artistica. Grazie alla tecnica ad aerografo da me utilizata per questo tipo di realizzazioni, è possibile riprodurre su corpo e con fedeltà sia la parte grafica che quella riguardante eventuali loghi o marchi aziendali. Quest’ultimi possono anche essere ricreati in forma di “tatuaggi temporanei” da dipingere all’istante su pelle, sia dei modelli presenti e sia dei passanti incuriositi.

Bodypainting+Bike+Expo+Show+7    Bodypainting+Bike+Expo+Show+6

Bodypainting+SIM+3+Milano

Tutto questo va fatto come sempre tenendo conto anche del tempo a disposizione per questo tipo di creazioni di bodypainting, ecco perchè in caso di esibizioni richiedenti più persone dipinte o dove servono più tecniche, ci è possibile offrire un lavoro di team in cui oltre alla mia presenza con l’aerografo, possono intervenire anche le mie colleghe Elena e Fiorella specializzate in make-up ed effetti speciali (www.colorsensation.it).

Bodypainting+Colorsensation+Team+Wella+Roma    Bodypainting+Lido+Venezia+Blu+Mare+3

Il risultato finale non sarà mai imporovvisato ma viene sempre studiato preventivamente secondo le richieste del committente, con l’aggiunta ovviamente del mio o del nostro estro artistico!

Flavio+Bosco+bodypainting+Bikers+Fest+2    Flavio+Bosco+bodypainting+Bikers+Fest

Vi saluto lasciandovi alle immagini delle mie creazioni presenti in questo articolo…

Bodypainting+UK+Tattoo+Freeze+Telford+UK+3    Bodypainting+UK+Tattoo+Freeze+Telford+UK+2

 Alla prossima!

 www.fb-airbrush-art.it

Il 23-24 Novembre scorso, presso il centro esposizioni a Lugano (CH) si è tenuta la prima edizione dello Swiss Bodypainting Art Festival, concorso evento dedicato al bodypainting in tutte le sue forme.

Slide_Iscrizioni_it

Come anticipato in un precedente articolo, qui la precisione e l’organizzazione Svizzera l’hanno fatta da padrone, in uno show a mio parere nato “già grande”.

La collaborazione con la WBA e la presenza di strutture ed un service all’avanguardia mi hanno quasi dato l’impressione di trovarmi sul palco dei mondiali di bodypanting (che frequento ogni anno dal 2006) anzichè alla prima edizione di un festival che, se questo è solo l’inizio, farà sicuramente grandi numeri.

Come per tutte le prime edizioni la presenza di pubblico può diventare un incognita e qui va certamente sommata al fatto che eventi di questo genere e portata in Svizzera è la prima volta che si tengono, sebbene al Sabato la presenza che più si è fatta sentire era quella degli addetti ai lavori, già la Domenica i padiglioni della fiera erano ben popolati di pubblico e curiosi.

Il materiale video e fotografico raccolto, la qualità delle immagini e dei risultati nonchè la già buona presenza di painters per questa prima edizione contribuiranno sicuramente ad una edizione 2014 del festival dalle più rosee prospettive, a mio parere il numero di concorrenti potrebbe anche raddoppiare.

In tutto questo contesto, ho preso parte personalmente partecipando nella categoria “bodypainting con aerografo” e riuscendo a portare a casa un primo posto in classifica, con mia grande soddisfazione ed anche della modella, Elisa, che ha lavorato con me e per la prima volta in un concorso di bodypainting.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_9      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_8

Il tema seguito per il dipinto su corpo era “Rinascimento”…come spesso accade l’interpretazione che si può dare al lavoro è ampia e comunque contribuisce al punteggio finale ottenuto.

La cosa bella per un artista che partecipa a questo tipo di concorsi bodypainting, è la libertà di esprimersi come meglio crede e personalmente io cerco sempre di partire ad interpretare il tutto secondo i miei gusti in tema di disegno, che vedono spesso l’uso di molti colori sfumati e la presenza di ritratti animali o umani.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_2      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_1

I disegni rappresentati sul corpo devono avere un “filo conduttore” ed una storia che gli dia ragione di esistere, il lavoro completato viene presentato ad una giuria di esperti del settore ai quali ne va spiegato il significato.

A seguito di questo primo posto ottenuto e soprattutto per far capire che dietro ai lavori di questo tipo c’è a volte un pensiero ed uno studio ben lontano dall’assai diffuso modo di vedere quest’arte (spesso associata al nudo e chissà quale altra fantasia erotica), vi riporto qui di seguito la spiegazione ed ovviamente le immagini del mio lavoro.

Il tema del “Rinascimento” lo ho interpretato in questo bodypainting in maniera ampia e non strettamente legata al periodo storico tra il XIV e XVI secolo. Da questo ho però ripreso i significati originari della parola connessi alla “rinascita” (in quel caso artistica) e “riscoperta” (che fu dei grandi classici dell’arte antica). E’ infatti sul significato di queste due parole “rinascita” e “riscoperta” che verte tutto il mio lavoro, applicate però alle fasi della vita sia umana che animale. Ogni essere vivente durante la sua vita cambia in continuazione, fa nuove scoperte ed in certi casi rinasce a tutti gli effetti, fisicamente o anche spiritualmente.

A simboleggiare ciò per il mondo animale ho scelto una farfalla che nella sua vita dapprima è bruco, poi diventa crisalide ed infine farfalla vivendo in queste fasi una vera e propria “rinascita”.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_4

Parallelamente e per gli esseri umani, la cui mente è in continuo cambiamento, più che di rinascita è giusto parlare di “riscoperta” della vita, vista da nuovi punti di vista man mano che si cresce.

Ecco quindi che il bambino (associato al bruco) dipende dalla madre come il bruco stesso dipende dalla pianta, l’adolescente (associato alla crisalide) non vede l’ora di liberarsi dai vincoli e diventare adulto e libero. La persona adulta (associata alla farfalla) è finalmente libera di prendere decisioni e di scegliere la sua strada, come la farfalla è libera di volare. Tutte queste fasi sono gestite dal tempo che trascorre, rappresentato sulla parte frontale dal girasole con all’interno i numeri di un orologio.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_5      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_6

Nella parte posteriore del corpo lo stesso tempo ed un volto segnato da crepe ci ricordano che tutto è destinato a finire, come nel passaggio dal giorno (nella parte frontale del disegno) alla notte (qui rappresentata da colori scuri e da una farfalla notturna).

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_7

Tutto questo, realizzato completamente con l’aerografo, spero smentisca l’idea a volte ancora presente che il bodypainting non è una forma d’arte a tutti gli effetti, anzi oserei dire che è la più completa e contemporaneamente antica/moderna delle forme d’arte dove pittura, danza ed uso del corpo nonchè fotografia si ritrovano in una cosa sola.

 Alla prossima…;)

www.fb-airbrush-art.it

Sabato 23 Novembre all’interno dell’evento Swiss Bodypainting Art Festival 2013, presso il centro congressi a Lugano (Svizzera), io e le mie colleghe Elena e Fiorella, siamo stati ospiti come team Colorsensation (www.colorsensation.it) allo stand Vyrus, nota casa motociclistica italiana creatrice di autentiche “opere d’arte e tecnologia” su due ruote.

Vyrus_986 M2_Airbrush_Flavio_Bosco

L’obiettivo del nostro team, era quello di realizzare una dimostrazione artistica che unisse l’arte alla tecnologia facendole diventare una cosa sola. Le nostre arti che si manifestano con il bodypainting (pittura su corpo) ed il custompainting (pittura su veicoli) hanno preso vita contemporaneamente, e mentre Elena e Fiorella erano dedite al bodypainting sulla modella, io ho avuto a mia disposizione per l’intera giornata una Vyrus modello 986 M2 con telaio interamente in carbonio, da dipingere e trasformare in sintonia con il lavoro sul corpo della modella.

Vyrus_986 M2_Airbrush_Bodypainting_Colorsensation_6

Come accade in questi casi, tutto il lavoro va studiato preventivamente in modo da farlo perfettamente combaciare con le caratteristiche e le idee che animano la filosofia del marchio che ci ha ospitato, in questo caso Vyrus appunto.

Pura Follya Tecnologica” è il motto che anima tutto il mondo che ruota attorno a questa moto dalle linee futuristiche e dotata di una tecnologia a dir poco “extraterreste”.

Vyrus_986_M2_Airbrush_Flavio_Bosco_1     Vyrus_986 M2_Airbrush_Bodypainting_Flavio Bosco_1

Sposando questo motto, la nostra scelta di grafica è stata di stile biomeccanico ed alieno, usando colori perlati ed iridescenti e linee che andavano a combaciare sia con le forme del corpo della modella che con le forme del telaio della moto.

La sfida soprattutto per la parte grafica realizzata sulla moto, è stata quella di dover portare a termine tutto entro la sera stessa ed in contemporanea al bodypainting.

Vyrus_986 M2_Airbrush_Bodypainting_Colorsensation_1

Il nostro lavoro senza sosta dalle 11.00 del mattino fino alle 19.00 ha permesso ai numerosi visitatori che hanno partecipato all’evento, di poter seguire lo sviluppo di entrambe le tecniche su corpo e su telaio, il primo dipinto da Elena e Fiorella con pennelli e spugne ed applicazione di effetti speciali, il secondo da me interamente realizzato ad aerografo e con l’uso di una tecnica di verniciatura detta “Marblizing”.

Il risultato con nostra soddisfazione e del team Vyrus è stato quello voluto, una perfetta fusione tra arte e tecnologia, tra corpo umano e corpo meccanico, possiamo veramente dire che le fatiche spese in questo progetto sono valse ad ottenere qualcosa di unico.

Vyrus_986 M2_Airbrush_Bodypainting_Colorsensation_4    

In questo bel video, realizzato dall’amico Massimo che ha piazzato una macchina fotografica a riprenderci per l’intera giornata, con scatti intervallati ogni 30 sec, potete vedere tutto il nostro lavoro sintetizzato in circa 2 minuti.

 

Per il resto vi lascio alle foto presenti nell’articolo, non prima di ringraziare la nostra bravissima modella Naomi ed a seguire in modo particolare l’amico Antonio Silvestro, organizzatore dello Swiss Bodypainting Art Festival che ci ha permesso di avvicinare i due mondi, quello del bodypainting a quello della tecnologia su due ruote Vyrus.

Vyrus_986 M2_Airbrush_Bodypainting_Colorsensation_2     Vyrus_986 M2_Airbrush_Bodypainting_Colorsensation_3

Ringrazio inoltre il simpaticissimo Renzo, progettista e proprietario della moto che ho avuto a disposizione e “last but not least” Ascanio Rodorigo proprietario del marchio Vyrus che ci ha consentito di realizzare questa inedita ed innovativa esibizione.

 Alla prossima!

http://www.fb-airbrush-art.it