Archivio per la categoria ‘Make Up’

156141_224181784383607_1144779402_nI prossimi 1 e 2 Febbraio 2014 sarò presente alla prima edizione del Winter BodyArt Festival, convention dedicata al bodypainting che si terrà in Toscana presso la fiera di Marina di Carrara.

Grazie all’invito degli organizzatori, Sabato 1 Febbraio terrò ai presenti un workshop di bodypainting con aerografo illustrando le tecniche base allo scopo di fornire utili informazioni ai partecipanti, che per la prima volta si cimenteranno per l’appunto con quest’arte.

Lo stesso giorno a seguire terranno lezioni sulle varie tecniche del bodypainting artisti di fama internazionale quali Margi Kanter da Chicago (USA), Nick Wolfe da Orlando (USA), Matteo Arfanotti (Italia), Albert Erwin Greis (Germania), Kristina Elizarova (Russia). Indubbiamente è un grande onore per me poter partecipare affianco ad altrettanti importanti nomi della scena internazionale del bodypainting e portare in mostra la tecnica nella quale sono specializzato, ovvero l’aerografia.

L’evento è impostato come convention ed accanto alla parte didattica e dimostrativa del Sabato, vi sarà in programma  Domenica un concorso diviso nelle principali categorie quali pennello e spugna, aerografo, facepainting.

Qui, assieme agli altri insegnanti farò parte della giuria chiamata a valutare le opere in concorso nelle due giornate. Si prospetta un w-end interessante sul quale a seguire e come sempre su questo mio blog, pubblicherò un articolo e diverse foto in merito.

Vi lascio al sito web dell’evento www.winterbodyartfestival.com dove potrete trovare tutte le informazioni del caso.

 Alla prossima!

www.fb-airbrush-art.it

Il bodypainting quale mezzo promozionale ritengo sia tra i più efficaci ed in grado di unire arte, bellezza e non per ultimo un messaggio, un brand o logo che in particolari contesti, quali ad esempio quello fieristico hanno bisogno di essere messi in particolare risalto.

Bodypainting+Bike+Expo+Show+1    Bodypainting+Bike+Expo+Show+2

In questi contesti soprattutto, la persona o le persone scelte come modelli bodypainting, nonchè l’artista al lavoro in pubblico, catalizzano l’attenzione dei passanti, la maggior parte dei quali è incuriosita o vede per la prima volta in diretta questo tipo di forma d’arte.

Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+9    Bodypainting+Bike+Expo+Show+8

Nel bodypainting fatto a scopo promozionale o commerciale in contesti espositivi, spesso tutto ruota attorno al brand dell’azienda che ospita l’artista e l’opera o le opere create devono a mio parere rifarsi a questo, sia in termini di grafica, che di colori, nonchè di loghi, quest’ultimi riproducibili in maniera fedele sul corpo.

Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+6    Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+5

Bodypainting+Bike+Expo+Show+3    Bodypainting+Bike+Expo+Show+4

Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+2    Bodypainting+Cosmoprof+Bologna+1

I visitatori degli eventi fieristici, spesso armati di smartphone o macchine fotografiche sono sempre pronti a scattare foto da riportare a casa ma ancor più spesso da condividere grazie alle nuove tecnologie, ecco quindi che un corpo dipinto a dovere secondo l’immagine dell’azienda committente diventa molto efficace a livello pubblicitario.

Bodypainting+Lido+Venezia+Blu+Mare+1    Bodypainting+Lido+Venezia+Blu+Mare+2

Sicuramente chi tra le aziende avrà il “coraggio” di optare per una scelta artistica e pubblicitaria di questo tipo, non ne resterà delusa e potrà distinguersi dalle altre anche in fatto di apprezzamento della creatività artistica. Grazie alla tecnica ad aerografo da me utilizata per questo tipo di realizzazioni, è possibile riprodurre su corpo e con fedeltà sia la parte grafica che quella riguardante eventuali loghi o marchi aziendali. Quest’ultimi possono anche essere ricreati in forma di “tatuaggi temporanei” da dipingere all’istante su pelle, sia dei modelli presenti e sia dei passanti incuriositi.

Bodypainting+Bike+Expo+Show+7    Bodypainting+Bike+Expo+Show+6

Bodypainting+SIM+3+Milano

Tutto questo va fatto come sempre tenendo conto anche del tempo a disposizione per questo tipo di creazioni di bodypainting, ecco perchè in caso di esibizioni richiedenti più persone dipinte o dove servono più tecniche, ci è possibile offrire un lavoro di team in cui oltre alla mia presenza con l’aerografo, possono intervenire anche le mie colleghe Elena e Fiorella specializzate in make-up ed effetti speciali (www.colorsensation.it).

Bodypainting+Colorsensation+Team+Wella+Roma    Bodypainting+Lido+Venezia+Blu+Mare+3

Il risultato finale non sarà mai imporovvisato ma viene sempre studiato preventivamente secondo le richieste del committente, con l’aggiunta ovviamente del mio o del nostro estro artistico!

Flavio+Bosco+bodypainting+Bikers+Fest+2    Flavio+Bosco+bodypainting+Bikers+Fest

Vi saluto lasciandovi alle immagini delle mie creazioni presenti in questo articolo…

Bodypainting+UK+Tattoo+Freeze+Telford+UK+3    Bodypainting+UK+Tattoo+Freeze+Telford+UK+2

 Alla prossima!

 www.fb-airbrush-art.it

Il 23-24 Novembre scorso, presso il centro esposizioni a Lugano (CH) si è tenuta la prima edizione dello Swiss Bodypainting Art Festival, concorso evento dedicato al bodypainting in tutte le sue forme.

Slide_Iscrizioni_it

Come anticipato in un precedente articolo, qui la precisione e l’organizzazione Svizzera l’hanno fatta da padrone, in uno show a mio parere nato “già grande”.

La collaborazione con la WBA e la presenza di strutture ed un service all’avanguardia mi hanno quasi dato l’impressione di trovarmi sul palco dei mondiali di bodypanting (che frequento ogni anno dal 2006) anzichè alla prima edizione di un festival che, se questo è solo l’inizio, farà sicuramente grandi numeri.

Come per tutte le prime edizioni la presenza di pubblico può diventare un incognita e qui va certamente sommata al fatto che eventi di questo genere e portata in Svizzera è la prima volta che si tengono, sebbene al Sabato la presenza che più si è fatta sentire era quella degli addetti ai lavori, già la Domenica i padiglioni della fiera erano ben popolati di pubblico e curiosi.

Il materiale video e fotografico raccolto, la qualità delle immagini e dei risultati nonchè la già buona presenza di painters per questa prima edizione contribuiranno sicuramente ad una edizione 2014 del festival dalle più rosee prospettive, a mio parere il numero di concorrenti potrebbe anche raddoppiare.

In tutto questo contesto, ho preso parte personalmente partecipando nella categoria “bodypainting con aerografo” e riuscendo a portare a casa un primo posto in classifica, con mia grande soddisfazione ed anche della modella, Elisa, che ha lavorato con me e per la prima volta in un concorso di bodypainting.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_9      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_8

Il tema seguito per il dipinto su corpo era “Rinascimento”…come spesso accade l’interpretazione che si può dare al lavoro è ampia e comunque contribuisce al punteggio finale ottenuto.

La cosa bella per un artista che partecipa a questo tipo di concorsi bodypainting, è la libertà di esprimersi come meglio crede e personalmente io cerco sempre di partire ad interpretare il tutto secondo i miei gusti in tema di disegno, che vedono spesso l’uso di molti colori sfumati e la presenza di ritratti animali o umani.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_2      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_1

I disegni rappresentati sul corpo devono avere un “filo conduttore” ed una storia che gli dia ragione di esistere, il lavoro completato viene presentato ad una giuria di esperti del settore ai quali ne va spiegato il significato.

A seguito di questo primo posto ottenuto e soprattutto per far capire che dietro ai lavori di questo tipo c’è a volte un pensiero ed uno studio ben lontano dall’assai diffuso modo di vedere quest’arte (spesso associata al nudo e chissà quale altra fantasia erotica), vi riporto qui di seguito la spiegazione ed ovviamente le immagini del mio lavoro.

Il tema del “Rinascimento” lo ho interpretato in questo bodypainting in maniera ampia e non strettamente legata al periodo storico tra il XIV e XVI secolo. Da questo ho però ripreso i significati originari della parola connessi alla “rinascita” (in quel caso artistica) e “riscoperta” (che fu dei grandi classici dell’arte antica). E’ infatti sul significato di queste due parole “rinascita” e “riscoperta” che verte tutto il mio lavoro, applicate però alle fasi della vita sia umana che animale. Ogni essere vivente durante la sua vita cambia in continuazione, fa nuove scoperte ed in certi casi rinasce a tutti gli effetti, fisicamente o anche spiritualmente.

A simboleggiare ciò per il mondo animale ho scelto una farfalla che nella sua vita dapprima è bruco, poi diventa crisalide ed infine farfalla vivendo in queste fasi una vera e propria “rinascita”.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_4

Parallelamente e per gli esseri umani, la cui mente è in continuo cambiamento, più che di rinascita è giusto parlare di “riscoperta” della vita, vista da nuovi punti di vista man mano che si cresce.

Ecco quindi che il bambino (associato al bruco) dipende dalla madre come il bruco stesso dipende dalla pianta, l’adolescente (associato alla crisalide) non vede l’ora di liberarsi dai vincoli e diventare adulto e libero. La persona adulta (associata alla farfalla) è finalmente libera di prendere decisioni e di scegliere la sua strada, come la farfalla è libera di volare. Tutte queste fasi sono gestite dal tempo che trascorre, rappresentato sulla parte frontale dal girasole con all’interno i numeri di un orologio.

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_5      Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_6

Nella parte posteriore del corpo lo stesso tempo ed un volto segnato da crepe ci ricordano che tutto è destinato a finire, come nel passaggio dal giorno (nella parte frontale del disegno) alla notte (qui rappresentata da colori scuri e da una farfalla notturna).

Flavio_Bosco_aerografia_Swiss_Bodypainting_Art_Festival_Lugano_2013_7

Tutto questo, realizzato completamente con l’aerografo, spero smentisca l’idea a volte ancora presente che il bodypainting non è una forma d’arte a tutti gli effetti, anzi oserei dire che è la più completa e contemporaneamente antica/moderna delle forme d’arte dove pittura, danza ed uso del corpo nonchè fotografia si ritrovano in una cosa sola.

 Alla prossima…;)

www.fb-airbrush-art.it

Come molti sanno, una delle trasmissioni maggiormente seguite al Sabato in prima serata in questo periodo è Italia’s Got Talent…non tutti però sapranno che anche io vi ho partecipato 😉 in team con le mie colleghe Elena e Fiorella (www.colorsensation.it) ed altre 3 modelle.

ITALIA'S_GOT_TALENT_Colorsensation_body_painting_team_15

Dato l’orario improponibile al quale siamo andati in onda e la breve durata del montaggio video fatto, probabilmente siamo quasi passati inosservati, ecco perchè ho pensato di riassumervi qui la nostra avventura, risalente ormai a diverso tempo fa…

L’esibizione che il nostro team ha presentato riguardava il bodypainting, in particolare il bodypainting UV, fatto con colori fluo.

ITALIA'S_GOT_TALENT_Colorsensation_body_painting_team_12

La nostra esibizione era incentrata sulla trasformazione della modella protagonista utilizzando il bodypainting ed effetti speciali, facendola diventare una “farfalla psichedelica”. Passando da una situazione di luce in cui noi tre contemporaneamente la dipingevamo sul palco, a dipinto completato ci siamo ritrovati al buio, lasciando spazio all’illuminazione UV che ha fatto il resto assieme agli effetti speciali utilizzati.

ITALIA'S_GOT_TALENT_Colorsensation_body_painting_team_11

Oltre al bodypainting fluo, a completare la scena con un balletto sul palco vi erano altre due ragazze dipinte rispettivamente con colore oro ed argento, in modo semplice ma elegante, rimaste visibili finchè il palco di Italia’s Got Talent era illuminato.

ITALIA'S_GOT_TALENT_Colorsensation_body_painting_team_13     ITALIA'S_GOT_TALENT_Colorsensation_body_painting_team_14

La durata dell’esibizione purtroppo era di soli due minuti e compatibilmente con i tempi che richiede un lavoro di bodypainting era impossibile completare il tutto, ecco perchè sul palco ci siamo dedicati solo ai ritocchi, le tre ragazze infatti erano già state dipinte durante il lungo pomeriggio.

I giudici Gerry Scotti, Maria De Filippi ed in particolare Rudy Zerbi sono rimasti ben impressionati dal nostro lavoro di bodypainting e con 3 “SI” abbiamo passato il turno, senza però riuscire ad arrivare alle semifinali in diretta TV.

In definitiva tra i giorni di prova e il tempo impiegato per l’esibizione, questa avventura ci ha richiesto un bell’impegno ed è stata una interessante esperienza personale.

Alla prossima!

www.fb-airbrush-art.it

Il “CatShow”, evento di punta nelle serate in discoteca, che riunisce le caratteristiche di un musical, del teatro e dell’arte affiancate ad animazione spesso futuristica, ha fatto la sua comparsa ad Ottobre anche in quel di Ivrea, presso la discoteca “Nonsolomoda”.

1375016_10151793119958472_36466475_n     1380234_10151793131298472_1816065109_n

Capitanato da Ale Big Mama, un team di stravaganti artisti dello spettacolo, acrobati, ballerini ha offerto al pubblico del locale una serata senza precedenti. Qui io stesso ho dato vita ad un bodypainting a tema fantasy, creato in circa tre ore su uno dei ballerini, che oltre ad esibirsi con la capoeira ha utilizzato bastoni infuocati per il suo show.

1378039_10151793119543472_1994058762_n     988310_10151793121223472_697005222_n

La mia scelta di rappresentare un drago sputa fuoco e di utilizzare colori che si abbinassero al suo ruolo non è stata ovviamente casuale. Il lavoro come sempre è stato creato interamente ad aerografo cercando di dare tridimensionalità al soggetto dipinto, usando luci e ombre dove necessario.

1380229_10151793128573472_491452575_n     1379894_10151793128808472_596253984_n

Giusto il tempo di concludere con il bodypainting e la serata è partita con tre ore di spettacolo non stop in cui si sono alternati sul palco i più svariati personaggi a partire dal cantante vincitore dell’ultima edizione di Italias got Talent, seguito da un team di ballerini con abiti futuristici, per continuare con trampolieri, uomini robot, mangiafuoco e persino uno Yeti alto più di due metri probabilmente sceso dalle vicine montagne! 😉

66772_10200463293054251_1957133798_n     29539_10151793129048472_649103031_n

Portare i miei bodypainting all’interno di questo show è sicuramente gratificante, si lavora spesso in backstage dove è necessario adattarsi ma il clima eccentrico, stravagante che si respira nonché il risultato finale valgono le fatiche spese.

64205_10151793131108472_1495108088_n     1384025_10151793135413472_564129624_n

In attesa del prossimo evento vi lascio alle foto ed al video della serata che rendono l’idea più di tante parole…;)

 

Alla prossima!

www.fb-airbrush-art.it

Il clima ed il calendario, nonchè i primi addobbi e oggetti che iniziano a spuntare nei negozi ci suggeriscono che ormai è tempo di Halloween, una festa che specialmente nei locali notturni è una buona occasione per creare party a tema.

Spesso e volentieri in questi luoghi oltre all’animazione è richiesto un trucco make-up o bodypainting adatto alla situazione e per spingersi un pò oltre non guastano mai un pò di effetti speciali, anche semplici ma d’impatto.

DSCN6344     DSCN6340

In questo breve articolo vi mostro alcuni miei trucchi a tema effettuati con l’uso di lattice, colorazione ad aerografo e “sangue liquido”…ovviamente per effetti speciali cinematografici.

Gli effetti creati sono tagli, cicatrici o fori di proiettile, posizionati in punti ben visibili del viso o delle braccia. La colorazione ad aerografo e i prodotti utilizzati, che sono per uso professionale e non comprati in cartoleria per intenderci, consentono di ottenere un effetto realistico in tempi brevi.

DSCN6348     DSCN6338

DSCN6347     DSCN6353

Sicuramente le “vittime” di tali “torture” più che soffrirne ne usciranno divertite e chi vedrà il lavoro finito ne resterà stupito.

Quando questi effetti non saranno più necessari e quindi per “guarire” definitivamente un semplice lavaggio con acqua e sapone farà tornare la pelle come prima.

Alla prossima…

FB

Il lavoro di bodypainting che vi descrivo in questo nuovo articolo è stato realizzato in team con la mia collega Fiorella Scatena durante una manifestazione di protesta del gruppo attivisti “PeTA”, noti in tutto il mondo per la loro lotta contro lo sfruttamento e maltrattamento degli animali.

Si trattava in questo caso di una protesta contro l’uso delle pellicce e come location d’eccezione è stata scelta piazza Duomo a Milano, allo scopo di attirare l’attenzione dei media e della stampa.

Milan Peta CV copertina

Qui io e Fiorella siamo stati chiamati ad intervenire con il bodypainting per trasformare e truccare da animali quattro ragazze volontarie attiviste dell’associazione.

Volpe,procione,lince e coniglio sono stati gli animali scelti per la rappresentazione di protesta.

Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_3     Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_5

Per ovvie ragioni ed in aggiunta per il freddo non abbiamo dipinto direttamente nella piazza e a cielo aperto, ma in una stanza di albergo nelle vicinanze, allestita con teli e coperture in modo da non lasciare tracce del nostro passaggio.

Il lavoro sulle quattro ragazze ci ha richiesto tutta la mattina e alle 13.00 l’appuntamento era in piazza del Duomo, la nostra stanza trasformata per l’occasione in “cabina di verniciatura” ha fatto da zona di lavoro ideale ed in sequenza abbiamo concluso nel tempo stabilito il lavoro richiesto.

Giunte sul posto, le ragazze hanno presto attirato l’attenzione dei presenti durante l’ora che gli è stata concessa per la manifestazione, oltre a cartelli inneggianti al motto “non siamo pellicce” diversi slogan a tema sono stati urlati a voce dalle ragazze dipinte.

Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_1     Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_9

Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_6     Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_2

Per questioni di sicurezza vista la particolarità della situazione, che vedeva queste ragazze “vestite” principalmente di colore, confuse tra la folla vi erano delle guardie in abiti civili pronte ad intervenire nel caso in cui a qualcuno tra i presenti fossero venute idee strane.

Tutto si è concluso nel migliore dei modi e la protesta ha dato i suoi frutti rimbalzando tra i media locali e non solo.

Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_8     Bodypainting_Milano_Colorsensation_Peta_7

Mettere la nostra arte al servizio di questa causa che in modo similare si è ripetuta nelle più grandi piazze europee e con altri artisti, è stato sicuramente soddisfacente.

DSC06859_

Alla prossima!

http://www.fb-airbrush-art.it